Monthly Archives:

dicembre 2013

Chocolate bundt cake

Non so voi, ma a casa mia durante le
vacanze di Natale la parola d’ordine è mangiare.
Tutti gli anni ci riproponiamo di fare
meno e tutti gli anni ci troviamo con una montagna di cose da
mangiare.
L’unica cosa che non facciamo sono i
dolci, per noi il Natale è il panettone! Quello classico, con uvetta
e canditi ( che regolarmente vengono tolti da qualcuno e mangiati da
un altro goloso) ma deve essere così, anche queste sono tradizioni.
Oggi però volevo provare questa
meraviglia di Martha Stewart , il cioccolato ha sempre il suo fascino
e il cioccolato che cola sulla torta la rende irresistibile.
Quindi se volete un dolce ricco per San
Silvestro o Capodanno perché non provare questo?
Per la torta ( per 10 porzioni )*
300 g farina 00
50 g cacao amaro
5 g lievito per dolci
5 g sale
125 g latte intero
110 g panna acida ( io panna con 1
cucchiaino di limone e un pizzico di sale)
230 g burro morbido
275 g zucchero
4 uova grandi
1 cucchiaino di estratto di
vaniglia
50 g noci tritate , opzionali ( io
ho messo mandorle )
Per la glassa
85 g cioccolato fondente a pezzetti (
io ne metterei 100g)
110 g panna fresca
30 g burro
2 cucchiai di Cognac o rum,
facoltativo.( se non ci sono bambini , ci sta benissimo il rum)
Accendete il forno a 160°
In una ciotola mescolate la farina,
cacao, lievito,sale e mettete da parte.
In una ciotola piccola mescolate latte
e panna acida.
In una ciotola grande, con uno
sbattitore elettrico montate bene il burro morbido con lo zucchero,
finchè sarà ben gonfio e leggero, quindi aggiungete le uova, una
per volta, poi la vaniglia.
Abbassate la velocità al minimo e
aggiungete il mix di farine alternandolo con il mix di panna.
Se le usate, aggiungete le noci.( io ho
usate delle mandorle che avevo, già macinate)
Mettete l’impasto in una teglia
imburrata e cuocete per 55-60 minuti. Fate la prova dello stecchino
per controllare la cottura.( io ho usato uno stampo da gughelupf e ho
dovuto cuocerla per 65 minuti)
Lasciate raffreddare nello stampo su
una griglia.
Per la glassa
Mettete il cioccolato in una ciotola,
fate scaldare la panna in un pentolino e quando comincia a bollire,
versatela sul cioccolato. Aspettate 2 minuti , aggiungete il burro,
il liquore se lo usate e poi mescolate delicatamente finché sarà
vellutata.
Lasciate riposare . Versate la glassa sul dolce
freddo.
Volendo servite con degli spicchi di
mandarino pelati a vivo o, a mio parere, con della panna montata o del gelato alla vaniglia.
* nota : se usate uno stampo da gughelopf come me, invece di uno stampo da bundt ( ciambella più larga e bassa) otterrete una torta molto alta, potete fare solo mezza dose o farne 2 .

Proviamo a fare i boeri ?

Per anni mi sono chiesta come si
facesse a mettere il liquore dentro i boeri, finché un pasticcere mi
ha spiegato il trucco, non si mette, si fa da solo!
La parte più difficile dei boeri è
trovare le ciliegie sotto spirito con il picciolo, ma io ho risolto
preparandole da sola in primavera, così per l’inverno sono pronte.
Non ci sono delle dose precise ma solo
ingredienti:
Per 30 boeri:
30 ciliegie sotto spirito scolate
250 g zucchero fondent già pronto
200 g cioccolato fondente temperato ( qui trovate la spiegazione)
Dopo aver sgocciolato le ciliegie,
tamponatele con della carta assorbente e lasciatele all’aria tanto
che preparate il cioccolato.
Temperate il cioccolato come spiegato qui.
Scaldate il fondant a bagnomaria o nel
microonde giusto per ammorbidirlo un po’, aggiungete 2o 3 cucchiai di
liquore delle ciliegie, per aromatizzarlo.
Ora tenendo la ciliegia per il picciolo
immergetele nel fondant, poi appoggiatele su della carta forno
finchè si sarà cristallizzato lo zucchero.
Ora immergete le ciliegie nel
cioccolato temperato fino al picciolo (dovete ricoprire benissimo
tutto il fondant mi raccomando !! ), poi posatele in un pirottino a
rassodare.
Ora dovete aver pazienza almeno 7
giorni, così il fondant a contatto con le ciliegie si scioglierà e
assorbirà il liquore, ed ecco il liquore all’interno dei boeri.
Attenzione , ovviamente ci sarà il
nocciolo all’interno delle ciliegie , mi raccomando .

Croc-choc

Vi capita mai di avere grandi progetti e poi si accavallano talmente tante cose da non riuscire a fare quello che vorreste? A me sempre, tante idee, ma non il tempo di realizzarle.
Questi cioccolatini sono la risposta per un caffè con le amiche. Veloci da fare, golosi  da mangiare.
Io li preferisco con il cioccolato fondente, ma si possono preparare anche con cioccolato bianco o al latte.
 per circa 30 pezzi:
200 g cioccolato fondente temperato
20 g burro di cacao ( se non l’avete
non mettete niente)
160 g mandorle a bastoncino
20 g riso soffiato
40 g pistacchi sgusciati
80 g scorza d’arancia candita a
cubetti
Come temperare il cioccolato con il
microonde:
I puristi del
cioccolato staranno storcendo il naso, ma questa tecnica me l’ha
spiegata un gran cioccolatiere , quindi ve la passo.
Tritare il
cioccolato e versatelo in un contenitore adatto al microonde, fate
scaldare 30 secondi alla massima potenza ( il mio 750 w) ,
mescolatelo e ripartite con altri 30 secondi, avanti così finché
avrà raggiunto i 30,5°.Se usate il cioccolato al latte o quello
bianco dovranno arrivare a 29° . Attenzione al cioccolato bianco ,
si scioglie molto in fretta e rischiate di bruciarlo.
Per i cioccolatini:
Far sciogliere il burro di
cacao,versarlo sul cioccolato temperato, mescolate con attenzione.
Aggiungete le mandorle, il riso
soffiato, i pistacchi e la scorza candita( attenzione che questi
elementi non siano freddi, altrimenti rovineranno il
cioccolato),mescolate tutto delicatamente.
Fate dei mucchietti usando due cucchiai
e appoggiateli su della carta forno.
Lasciare raffreddare bene.

Biscottini alle mandorle ….

Per carità non chiamateli cantucci !!
Non vorrei scatenare le ire degli amici toscani con questa ricetta,
chiamiamoli semplicemente biscottini alle mandorle.
Durante le feste ci si vede con gli
amici per scambiarsi gli auguri e questi biscottini sono ottimi per
un tè ma anche per un dopo cena  per accompagnare un buon vino passito o un vin santo.
In una scatola di latte ( ovviamente se
ne avete una con disegni natalizi è il massimo) si conservano a
lungo.
La dose è tanta, ma proprio perché
hanno una lunga conservazione vale la pena di farli una sola volta
per tutte le feste.

Per 3 teglie da forno:
1 kg di farina 00
300 g zucchero
100 g burro fuso
4 uova intere
200 g latte
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di vaniglia
2 cucchiai di miele
1 bicchierino di liquore ( io
marsala)
1 pizzico di sale
200 g mandorle intere non pelate
Amalgamate tutti gli ingrediente e
impastate fino ad ottenere una pasta liscia e morbida.
Fate dei cordoni di circa 2 cm di
diametro per la lunghezza della vostra teglia. Metteteli distanti,
perché lievitando aumentano di volume.
Cuocete in forno a 200° per 20 minuti.
Togliete le teglie e lasciateli
raffreddare, poi tagliate delle fette di 2 cm di spessore in
diagonale e rimetteteli nelle teglie.
Rimettete in forno per altri 20 minuti
, girandoli ogni tanto , finché saranno bei dorati.
Una volta ben freddi metteteli in una
scatola di metallo e…
                                                        
Buon
Natale !

Swedish cinnamon rolls…il profumo del Natale nel Re-cake

Ci sono dei profumi che quando li senti
ti rievocano momenti belli, ricordi che non vorresti mai dimenticare.

Ci sono profumi che non possono mancare
in certi momenti dell’anno , per me la cannella è il Natale!
Il suo profumo deve pervadere la casa
in questo periodo, la metto nelle decorazioni, nella corona appesa
alla mia porta e ovviamente nei miei dolci .
Quest’anno mi hanno aiutato in questo
le amiche del Re-cake proponendo per dicembre un dolce spettacolare.
Profumato di cannella e cardamomo ,di burro e brioche.
Sono delle brioches , delicate, ma allo
stesso tempo profumate, da preparare per la mattina di Natale per una
colazione tutti insieme.
Per 24 cinnamon rolls grandi  o 40 piccoli
500 g latte tiepido
  50 g lievito fresco o 2 bustine di lievito secco ( se volete diminuire la quantità aumentate il tempo di lievitazione)
100 g zucchero
 1/2 cucchiaino di sale
    2 cucchiaini di cardamomo ( rompete la capsula e pestate i semi che trovate al suo interno in un mortaio oppure usate quello in polvere)
150 g burro morbido
800 g farina bianca 
Per la farcitura:
100 g burro morbido
  85 g zucchero
    2 g cannella in polvere
Per finire:
1 uovo sbattuto
zucchero granella
Sbriciolate il lievito in una ciotola e scioglietelo con il latte tiepido .
Aggiungete lo zucchero, il cardamomo in polvere,il burro e metà della farina, impastate fino ad ottenere una pastella, poi aggiungete il sale e la restante farina.
Impastate bene ( da 5 a 10 minuti), fino ad ottenere una bella pasta liscia e morbida.
Coprite con un telo e fate lievitare per 30 minuti.
Quando sarà lievitato, infarinate il piano di lavoro e delicatamente stendetelo  in un rettangolo di circa 5 millimetri di spessore.( se vi sembra troppo potete dividerlo in due e fare 2 rotoli).
Ora prendete il burro per la farcitura e mescolatelo allo zucchero e alla cannella.
Stendete il composto sulla pasta lasciando circa 1 cm libero su uno dei lati lunghi.
Arrotolate  il rettangolo dal lato lungo e tagliate delle fette di 2 cm ( per quelli piccoli) o 4 cm se li volete grandi.
Mette ora ogni roll in un pirottino di carta e fate lievitare ancora per 30 minuti , intanto accendete il forno a 225°.
Prima di infornare spennellate i rolls con l’uovo sbattuto e cospargete con dello zucchero granella.
Cuocete per 8/ 10 minuti finchè saranno ben coloriti .
Con questa ricetta partecipo a Re-cake di dicembre e tu? 
Non hai bisogno di avere un blog per partecipare vieni a vedere come fare.
Qui trovi le ideatrici di Re-cake:

Auguri Giulia e Marco !

A volte basta poco per fare di una
torta semplice qualcosa di bello. Oggi la ricetta è di Giulia, già
conoscete la mia piccola,che si diletta in torte per occasioni
particolari ( una banale ciambella non la prende neppure in
considerazione! ).
Sabato siamo andate al matrimonio di
Giulia ( non lei, la cugina) e Marco , un matrimonio fatto con la
partecipazione di tutti , amici e parenti. E’ stato veramente bello
vedere come tutti si sono dati da fare per decorare, preparare, organizzare un pezzetto della cerimonia e del pranzo.
Il nostro compito era fare un dolce ed
ecco Giulia ( la mia , non la sposa) entrare in gioco.
La torta è un semplice pan di spagna ,
farcito con una crema rocher , ganache al cioccolato fondente e
ricoperta di pasta di zucchero bianca ( per richiamare il matrimonio)
e decorata con cuoricini rossi,  fatta con tanto amore.
(Mi dispiace ma non ho foto
dell’interno della torta ).
Per il pan di spagna (
Montersino)
250 g di uova intere

175 g di zucchero semolato
150 g di farina 00
50 g di fecola di patate
i semi di 1 bacca di vaniglia
bourbon 

Per la crema rocher:

200 g panna fresca
400 g nutella
120 g nocciole tostate
½ pacchetto di wafer alla nocciola
Per la ganache al cioccolato:
200 g panna fresca
200 g cioccolato fondente
Per la copertura:
400 g di pasta di zucchero bianca
colorante in gel rosso
latte per bagnare la torta
2 mt nastro di raso rosso
Due giorni prima

Preparazione del pan di spagna :

Montate le uova intere con lo zucchero e la vaniglia nella
planetaria con la frusta, fino ad ottenere un composto spumoso e
chiaro. A mano incorporate la farina setacciata insieme alla fecola
di patate, miscelando il tutto delicatamente dal basso verso l’alto.

Mettete immediatamente il composto negli stampi imburrati ed
infarinati, cuocete subito in forno caldo a 190° C per 20 minuti
circa. Controllate con lo stecchino per sicurezza.

( le mie torte erano da 26 cm e 18 cm).

Per tagliarle meglio sarebbe bene farle il giorno prima e farle
raffreddare bene.

Preparazione della ganache :

Tritare il cioccolato e metterlo in
una ciotola, in un pentolino far scaldare la panna, appena comincia a
bollire versarla sul cioccolato e lasciar riposare un paio di minuti,
poi mescolare delicatamente finchè il cioccolato è completamente
sciolto. Coprire la ciotola con della pellicola e mettere in frigo a
raffreddare.

Il giorno prima

Preparazione della crema rocher :

Far scaldare leggermente la nutella
nel microonde, così da riuscire a lavorarla bene.
Montate la panna , aggiungeteci la
nutella ammorbidita , mescolate bene, poi unite le nocciole tritate
grossolanamente e per ultimi i wafer tagliati a piccoli pezzetti.(
non tritati !).

Mescolate bene il tutto , ma non
mettete in frigo o indurisce troppo e potreste avere dei problemi a
stenderla.

Tagliate la torta (o le torte) a
metà, spennellatele bene le metà con del latte,farcitele con la
crema rocher .

Montate con le fruste elettriche
la ganache , poi con una spatola ricoprite bene la torta, anche sui
lati.

Mettete in frigo la torta e
lasciatela per tutta la notte.

Ultimo giorno

Stendete la
pasta di zucchero a uno spessore di 3 mm,( aiutatevi con dell’amido
di mais se ne avete bisogno) e un po’ più grande della circonferenza
della torta.
Rivestite la
torta , fate aderire bene la pdz alla torta e tagliate con un
coltello ben affilato la pasta in eccesso.
Con il gel
rosso colorate un po’ di pdz bianca , stenderla e ricavarne dei
cuoricini.
Con un
pennellino e poca acqua incollate i cuoricini alla torta.
Decorate con un
nastro la base della torta e fissate il nastro con un pochino di
glassa reale.