Monthly Archives:

luglio 2016

Crema cotta al limone

Noi a casa la chiamiamo crema catalana, ma siccome so che qualcuno potrebbe scandalizzarsi, preferisco chiamarla crema al limone.

Le creusette crema limone Giulia-1

E’ una crema veloce da fare, perfetta se avete ospiti perchè va preparata in anticipo e messa in frigo fino al momento di servirla, quando dovrete fargli la crosticina di zucchero tipica della crema catalana.

Le creusette crema limone vassoio-1

Io ho usato le cocotte della Le Creuset, perchè le trovo molto carine da servire a tavola e con il loro coperchio perfette per conservare la crema in frigo prima di servirla.

Le creusette cocotte rossa-1

Le creusette cocotte aperte-1

Crema cotta al limone
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Dolce al cucchiaio
Cuisine: Internazionale
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 180 g panna fresca
  • 270 g latte intero
  • 70 g zucchero semolato
  • 15 g fecola di patate
  • 90 g tuorli ( circa 5 uova)
  • la scorza grattugiata di 1 limone bio
  • Per finire :
  • 100-120 g zucchero di canna fine ( se avete quello grosso, frullatelo)
Spiegazione
  1. Fate scaldare il latte con la panna e la scorza di limone.
  2. In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero e la fecola.
  3. Quando il latte sta per bollire unitelo ai tuorli, mescolando sempre, poi rimettere tutto nella pentola e cuocete fino a che la crema non velerà il cucchiaio.
  4. Versate nelle cocotte, coprite e mettete a raffreddare in frigo fino al momento di servire.
  5. Prima di portare in tavola spolverizzate di zucchero di canna le cocotte e con il cannello per bruciate formate una crosticina caramellata sulle creme.
  6. Per fare meno fatica io faccio 2 strati di zucchero, appena il primo strato è caramellato ne faccio un'altro e caramello anche quello, così sono sicura che sarà ben croccante. Però non esagerate con lo spessore o non si riuscirà a rompere e mangiare.

Le creusette crema limone cannello-1

Per la crosticina la cosa più semplice è usare un bruciatore per zucchero, ormai si trovano nei negozi di casalinghi per pochi euro e non rischiate di cuocere troppo la crema mettendola sotto il grill, ma se non l’avete ponete le cocotte fredde in una teglia da forno riempita di acqua fredda e passatele sotto il grill ben caldo per pochi istanti dopo averle cosparse di zucchero di canna.

Le creusette crema limone cucchiaio-1

 

Oggi bucatini con le cime di rapa ma a modo mio

Niente orecchiette oggi, ma bucatini, il tipo di pasta scelto questa settimana in abbinamento alla Puglia, ma preparati con il classico condimento con le cime di rapa.

bucatini canossa-1

Non volendo far torto a nessuno lo definisco un sugo a modo mio, ci metto il peperoncino in polvere, ma anche qualche pezzetto di quello fresco per il colore, metto le acciughe ma pochissimo aglio e poi una generosa dose di olio extravergine d’oliva, se pugliese ancora meglio.

aglio peperoncino-1

I bucatini  sono trafilati al bronzo e ciò dona alla pasta un inconfondibile colore,
una consistenza corposa ed una particolare ruvidità per meglio assorbire i condimenti e per valorizzarne il sapore.

 

Bucatini con le cime di rapa
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Primo piatto
Cuisine: Italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per 4 persone:
  • 360 g bucatini
  • 700-800 g cime di rape fresche pulite
  • 3-4 filetti di acciughe sott'olio
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extravergine d'oliva
  • peperoncino ( in polvere o olio)
Spiegazione
  1. In una grande pentola preparate l'acqua bollente salata, buttate le cime di rapa, prima i gambi, poi, dopo 5 minuti le foglie, la pasta e fate cuocere tutto insieme, quando mancheranno 4 minuti alla cottura della pasta aggiungete anche le cime più tenere.
  2. In una larga padella fate soffriggere 5-6 cucchiai d'olio con le acciughe e l'aglio e il peperoncino. Fate disfare le acciughe riducendole in purea, Se preferite togliete l'aglio prima di aggiungere la pasta.
  3. Quando la pasta sarà cotta, scolatela e mettetela nella padella con il soffritto e fatela insaporire qualche istante.
  4. Servite ben calda con un giro d'olio extravergine a crudo.

bucatini cime rape-1

Ormai siamo alla sesta tappa del gioco, quindi vi invito ad andare a vedere anche gli altri primi che ho preparato :

Pasta al fumè

Rigatoni con le pallotte

Maccheroni con la mollica

Fusilli alla carlofortina

Penne salsiccia e olive

 

 

 

Salumi Pasini un’eccellenza italiana tutta lombarda.

A volte con il blog mi capita di essere invitata a visitare ditte e stabilimenti, settimana scorsa ho avuto la fortuna di poter visitare un salumificio che non conoscevo, SALUMI PASINI, azienda familiare lombarda con più di sessant’anni di esperienza nel ramo alimentare.

pasini aperitivo tagliere-1

La ditta nasce nel 1949 dalla famiglia Pasini ed è specializzata nella lavorazione e trasformazione di carni di suino, quali prodotti freschi, stagionati, insaccati e cotti. Nel 2014, da un’idea di Daniela, Filippo e Andrea, la nuova generazione della famiglia Pasini,  nasce il nuovo brand Salumi Pasini e il nuovo look. Si crea il nuovo shop on line e Pasini sbarca sui social.

Pasini ingresso

Un’offerta di prodotti d’eccellenza, proposta sul mercato in una veste estremamente accattivante. “Le competenze maturate extra-settore oltre ad un senso estetico moderno che deriva direttamente dalla nostra giovane età, ci permette di valorizzare al meglio i nostri prodotti” – afferma Daniela Pasini, Head of Marketing and Communication del brand.

pasini coppa

La visita allo stabilimento di Trezzano ci ha dato la possibilità di vedere la produzione di salami, salsicce, di prosciutti, di conoscere le procedure e anche di provare a fare i salami sotto la guida esperta del macellaio, perchè i salami da Pasini vengono ancora legati a mano.

pasini salami legatura

Pasini legatura

pasini filo

Pasini salami

A testimoniare la grande qualità che contraddistingue il marchio, la collaborazione con lo chef stellato Davide Oldani da cui nasce la linea SALUMI PASINI.

Una gamma di prodotti dove le lavorazioni artigianali tramandate da generazioni dalla famiglia Pasini si arricchiscono di elementi nuovi suggeriti dallo chef. “É con grande piacere che collaboro con un team così giovane e dinamico con il quale condivido molti dei valori alla base della mia esperienza, primo fra tutti il connubio tra Tradizione e Innovazione. Una collaborazione che mi ha permesso di rivisitare alcune specialità iconiche della tradizione culinaria italiana: i salumi” afferma Davide Oldani. La ricerca sensoriale del grande chef stellato insieme alla famiglia Pasini ha portato all’elaborazione di prodotti come DRISS il salame, GRASS il lardo, SCHISC la bresaola e COTT il prosciutto cotto. Prodotti che già nel nome, in dialetto milanese, riflettono l’appartenenza al territorio lombardo ma che allo stesso tempo racchiudono lo stile e i contenuti della cucina POP di Davide Oldani.

pasini prosciutti-1

pasini salsiccie

Tutte le sue linee vengono prodotte rigorosamente in Italia e sono prive di allergeni (di cui glutine e lattosio) e OGM, la salumi Pasini tiene molto ad avere prodotti gluten free e senza lattosio e proprio per questo si è impegnata a modificare le vecchie ricette togliendo il lattosio e sostituendo, ad esempio, la farina che ricopriva i salami per ottenerne altre che riproducessero gli alti standard della ditta in fatto di gusto e qualità .

 

pasini pancette-1

Pasini salami stagionati

Pasini salumi grandi

Ovviamente non potevamo finire senza una degustazione dei prodotti che abbiamo visto in produzione e ne sono rimasta letteralmente affascinata. Un gusto eccezionale, tanto che anch’io ho voluto riproporre un assaggio di queste meraviglie ai miei amici per un aperitivo veramente d’eccellenza.

Pasini tavola

pasini tavola

salame

Per un aperitivo perfetto, bastano poche cose, un buon vino, del pane misto, qualche formaggio e dei salumi di qualità ed eccellenti come i Salumi Pasini

pasini aperitivo-1

I prodotti SALUMI PASINI e la linea SALUMI PASINI sono reperibili in selezionati punti vendita oltre ad essere acquistabili online su www.salumipasini.com.

Mignon di biscotti alle spezie

Seconda ricetta per me dal libro Gelato chez moi  di Barbara Torresan che  questo mese testiamo per Cakes lab sono i mignon di biscotti speziati, in pratica un biscotto con gelato in formato mignon.

biscotti gelato pila-1

I biscotti speziati ben si accompagnano con un gelato semplice come vaniglia, cioccolato o stracciatella come ho scelto io.

biscotti gelato-1

5.0 from 2 reviews
Mignon di biscotti alle spezie
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Biscotti
Cuisine: Italiana
Porzioni: 14-16 biscotti
Ingredienti
  • Per 6-8 persone:
  • 50 g farina di riso
  • 100 g farina di mandorle
  • 100 g farina di grano saraceno
  • 30 g granella di nocciole
  • 100 g zucchero di canna grezzo
  • 1 cucchiaio colmo di sciroppo di agave o di riso
  • 100 ml latte di riso alla vaniglia
  • 80 ml olio di riso ( o extra vergine d'oliva)
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di miscela 5 spezie ( o per pain d'epice)
  • gelato a piacere per farcire ( circa ½ kg)
Spiegazione
  1. Mettete tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria usate il gancio a foglia fino ad ottenere un composto omogeneo. Sarà appicicaticcio, quindi spolverizzatelo con un ulteriore velo di farina ( una a scelta tra quelle utilizzate), formate un panetto e mettetelo in frigo per almeno 1 ora.
  2. Trascorso questo tempo accendete il forno a 180-200° C. e foderate una teglia con un foglio di carta forno.
  3. Aiutandovi con un mattarello infarinato stendete la pasta, ricavate dei dischetti o dei quadretti con un coppapasta , volendo potete decorarli con un timbro, e metteteli uno accanto all'altro nella teglia.
  4. Infornateli e controllateli, appena prendono colore tirateli fuori morbidi( nel mio forno 15 min a 180°), ma raffreddandosi si induriranno.
  5. Quando saranno pronti, mettete una pallina di gelato al centro di un biscotto, appoggiatevi sopra un secondo biscotto e schiacciate leggermente.
  6. Regolate il gelato che uscirà dai lati con una spatola o un coltello.
  7. Continuate così fino ad esaurimento, poi conservate nel congelatore per 1 ora almeno. in modo che si compattino

 

L’impasto risulta un po’ morbido, quindi vi consiglio di usare abbastanza farina per stenderlo e non cercate di fare i biscotti sottili, non riuscireste a tenerli in forma. Sono biscotti che anche cotti rimarranno morbidi e questo serve proprio per riuscire a essere morsicati con il gelato in mezzo.

Berries angel cake quadrata -1

Unico neo è che Barbara non da nessuna indicazione sui tempi di cottura ed essendo l’impasto dei biscotti scuro non è facile capire quando sono cotti.

Quindi la mia faccina per questa ricetta è contenta ma non felicissima.

bene piccolo

Vi ricordo, come sempre il nostro gioco, Crazy taste, dove potrete sperimentare con noi il gelato senza gelatiera ed essere con noi il mese prossimo su Cakes lab.

crazy lug ago 16

Rigatoni con le pallotte

Siamo alla 5° tappa del gioco sulla pasta e questa volta siamo negli Abruzzi.

Il gioco è variare il tipo di pasta con un sugo della tradizione regionale, quindi io, invece di usare gli spaghetti alla chitarra, in questa ricetta ho usato i rigatoni.

rigatoni -1

Le pallotte sono delle piccole polpettine di carne cotte in un sugo di pomodoro e carne.

Un’altra ricetta semplice, della cucina povera, dove la carne mista serviva sia per insaporire il sugo che per fare le polpettine.

La carne usata per il sugo veniva poi usata in un altro pasto, mentre il sugo e le pallotte facevano bella figura sulla tavola.

rigatoni pallotte sacchetto-1

Rigatoni con le pallotte
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: primo piatto
Cuisine: italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per 4 persone:
  • 400 g rigatoni
  • 400 g passata di pomodoro
  • 2-3 costine di maiale
  • 200 g biancostato o carne di manzo
  • sedano, carota , cipolla
  • sale, pepe,
  • ½ bicchiere di vino bianco o rosso
  • olio d'oliva
  • Per le pallotte:
  • 350 g carne trita mista di manzo e maiale
  • 1 uovo
  • prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • sale, pepe, noce moscata
  • 1 cucchiaio di farina bianca
  • 2 cucchiai d'olio d'oliva
Spiegazione
  1. Preparate il sugo facendo un trito di sedano, carota e cipolla e facendolo rosolare in 2 cucchiai d'olio, aggiungete la carne, fate rosolare bene, sfumate con il vino, fatelo evaporare, poi aggiungete la passata di pomodoro, regolate di sale, pepe, noce moscata, coprite e fate cuocere a fuoco basso per un paio d'ore.
  2. Nel frattempo preparate le pallotte mettendo in una ciotola la carne trita con l'uovo, il formaggio, il prezzemolo, sale pepe e noce moscata. mescolate bene il composto con le mani, poi formate delle palline grandi come una ciliegia, non di più.
  3. Quando avrete formato tutte le palline, infarinatele e mettete il una larga padella con 2 cucchiai d'olio, fatele dorare bene, poi unite solo il sugo precedentemente cotto, da cui avrete tolta la carne a pezzi.
  4. Fate cuocere ancora per 30 minuti.
  5. Lessate i rigatoni e coditeli abbondantemente con il sugo e le pallotte.
  6. Spolverare con parmigiano reggiano.

rigatoni pallotte-1

 

 

Muesli cookies

Non so voi, ma io anche in estate a volte ho voglia di un biscotto, ma non i soliti frollini, ma di qualcosa di particolare, da sgranocchiare ma con diverse consistenze e sapori.

Biscotti muesli -1

In casa mia da sempre i cereali da colazione sono onnipresenti, in tutte le loro forme, quindi anche il muesli che è perfetto per farci dei biscotti.

La varietà di cereali e frutta fa si che i cookies abbiano diverse consistenze e un sapore differente ad ogni morso.

Con questa ricetta otterrete circa 15 cookies.

Biscotti muesli aperti-1

Muesli cookies
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Muesli cookies
Cuisine: Internazionale
Porzioni: 15
Ingredienti
  • 120 g burro morbido
  • 100 g zucchero semolato
  • 80 g zucchero di canna
  • 2 uova
  • 260 g farina 00
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g muesli
  • 20 g bacche di goji
  • 40 g uvetta lavata
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 15 g latte se necessario
Spiegazione
  1. Con una frusta elettrica montate il burro morbido con i 2 zuccheri, aggiungete le uova, la vaniglia.
  2. Mescolando con un cucchiaio aggiungete la farina, il sale e il bicarbonato.
  3. Quando l'impasto sarà omogeneo aggiungete il muesli, le bacche di goji e l'uvetta lavata e asciugata.
  4. Se l'impasto risultasse troppo duro aggiungete qualche cucchiaio di latte per ammorbidirlo.
  5. Fate dei mucchietti su una teglia con carta forno e cuocete per circa 15 minuti o finchè i bordi saranno dorati.
  6. Togliete dal forno e fate raffreddare sulla teglia.
  7. Non fateli cuocere troppo, raffreddandosi si induriranno un pochino.

 

Ottimi così ma se volete esagerare potete decorarli con qualche riga di cioccolato fondente sciolto e fatto colare sui cookies cotti.

Ne ho preparato anche qualcuno in questi sacchettini per regalarli .

Biscotti muesli sacchetto-1

Piña colada di Babs

Questo mese il libro scelto da Cakes lab è  Gelato chez moi di Barbara Torresan e io ho voluto provare una cosa diversa dal solito, un cocktail, precisamente la Piña colada nella versione di Babs.

pina colada-1

E’ un cocktail, fresco, estivo, ottimo per un pomeriggio con gli amici, magari a bordo piscina.

Pochi ingredienti che potrete tenere pronti, un frullatore ed ecco fatto.

pina colada sing-1

Pina colada di Babs
 
Prep time
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Cocktail
Cuisine: Internazionale
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per 2 drink grandi o 4 medio-piccoli :
  • 100 ml latte di cocco denso
  • 2 tazze di ghiaccio tritato
  • 6 palline di gelato all'ananas
  • 50 ml rum
  • 50 ml panna fresca
Spiegazione
  1. Mettete tutti gli ingredienti in un frullatore alla massima velocità per qualche minuto.
  2. Versate la crema ottenuta in bicchieri e decorate con scorza di lime e scaglie di cocco.

 

Il cocktail mi è piaciuto, molto fresco, quasi più un frappè che un cocktail, ma molto piacevole, unica pecca ho sentito poco il sapore dell’ananas, ma questo dipende forse anche dal gelato che si usa, se ne avete, potreste aggiungere qualche pezzetto di ananas al tutto ( io ne tengo qualche cubetto nel congelatore, per ogni evenienza).

pina colada piscina-1

Quindi la mia faccina oggi è contenta.

molto bene small

Il mio gelato senza gelatiera per Crazy taste

Questo mese come lo scorso anno ci prendiamo un po’ di vacanza e anche il Crazy taste si concederà un po’ di riposo e vi darà tempo di giocare con noi fino a fine agosto, ma come lo scorso anno abbiamo pensato a voi, al caldo, alla voglia di un bel gelato e la ricetta di questi mesi sarà un gelato senza gelatiera, tratto dal libro di Barbara Torresan Gelato chez moi, che testeremo per voi in questi mesi.

gelato mou arachidi coni-1

Abbiamo pensato ad un gelato da fare senza la gelatiera, così tutti potranno provarlo e partecipare con noi al Crazy taste, un gelato semplice con solo 2 ingredienti di base e la  vostra fantasia come terzo ingrediente.

Per farlo basteranno una planetaria o delle fruste elettriche.

Io l’ho lasciato fare a Giulia ( mia figlia, ormai la conoscete) e lei ha fatto un gelato veramente particolare che aveva assaggiato a Parma, non scandalizzatevi ma è buono, gelato al dulce de leche e arachidi salate.

Se vi piace il contrasto tra il dolce e il salato dovete provarlo.

gelato mou arachidi pp nome-1

Per le cialde al cacao trovate invece la ricetta qui.

Gelato al dulce de leche e arachidi salate
 
Prep time
tempo totale
 
Un gelato veloce, semplice, senza gelatiera e molto particolare.
Author:
Recipe type: gelato
Cuisine: italiana
Porzioni: 1000 g
Ingredienti
  • 400 g di latte condensato
  • 500 g panna
  • 100 g dulce de leche
  • 100 g arachidi salate
Spiegazione
  1. Mettete nella ciotola della planetaria ( o in una ciotola grande se usate le fruste elettriche) la panna, il latte condensato e il dulche de leche, fate partire alla velocità minima, poi aumentate fino alla massima, fino ad ottenere un composto ben montato e spumoso, ma attenti a non esagerare o la panna diventerà burro.
  2. Mettete in un contenitore per freezer e fate raffreddare bene per almeno 3-4 ore nel congelatore.
  3. Subito prima di servire mettete le arachidi e mescolatele delicatamente nel gelato, servite subito, puirtroppo questo gelato tende a sciogliersi molto in fretta.

gelato mou arachidi 2 coni-1Allora cosa ne dite ? Volete provare a fare il vostro gusto preferito ? Vi aspettiamo per il Crazy taste.

crazy lug ago 16

 

La pasta al fumè è marchigiana ?

Stavo pensando a quale sugo fare per un contest sulla reinterpretazione dei sughi regionali e visto che questa settimana la tappa è nelle Marche e alcune amiche su facebook discutevano della pasta al fumè, se fosse o no un piatto della tradizione marchigiana ecco che ne ho approfittato e ho provato a farne una mia versione.

paccheri forchetta-1

Alla fine la decisione è stata per un si, lo è, quindi il mio piatto per le Marche sarà la pasta al sugo fumè, molto anni ’80 forse, ma molto gustosa.

Solo 3 ingredienti, quindi mi raccomando servirà un’ottima pancetta affumicata e della passata di pomodoro eccellente oltre ad un’eccellente pasta .

paccheri fumè pp-1

Pasta al fumè
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Primo piatto
Cuisine: italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • per 4 persone:
  • 400 g Paccheri
  • 250 g pancetta affumicata
  • 400 g passat di pomodoro
  • 3-4 cucchiai di panna fresca
  • sale, pepe,olio
  • Parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 pizzico di paprika affumicata (facoltativo)
Spiegazione
  1. Tritate la pancetta e fatela rosolare in una grande padella in poco olio finchè sarà dorata ma non abbrustolita, aggiungete ora la passata di pomodoro e fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti.
  2. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
  3. Quando il sugo si sarà addensato, aggiungete 3-4 cucchiai di panna a vostro gusto , regolate di sale e pepe ora, visto che la pancetta essendo già saporita cuocendo avrà rilasciato il suo sale.
  4. Per rinforzare il sapore affumicato, ho aggiunto 1 pizzico di paprika affumicata.
  5. Scolate la pasta e versatela nella padella del sugo, fate saltare 1 minuto la pasta delicatamente e servite calda con una bella spolverata di parmigiano reggiano.

paccheri pp-1

A volte le mode ci fanno abbandonare delle ricette che sono gustosissime. Questa ricetta, per il solo fatto di contenere la panna e il sugo è stata un po’ abbandonata a favore di ricette più light , ma ogni tanto tornare alle tradizioni fa bene al cuore e al gusto.

paccheri fumè-1