Browsing Tag:

Mirtilli

Il pan di spagna e la mia naked cake

Oggi si cerca di stupire con torte incredibili, ingredienti impronunciabili e accostamenti azzardati, ma le basi della pasticceria sono poche e quelle saranno sempre. Il pan di spagna è una delle prime cose che si impara in pasticceria. Pochi ingredienti per un dolce versatile, che si adatta a mille combinazioni. Potete usarlo come base per torte di crema, di frutta, come supporto per bavaresi, gelatine o inserti di frutta.

mano su naked cake Continue Reading…

Galette ai mirtilli

Print Recipe
Bignè
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 20-25 minuti
Porzioni
bignè medi
Ingredienti
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 20-25 minuti
Porzioni
bignè medi
Ingredienti
Istruzioni
  1. In un pentolino capiente portate a bollore acqua, latte, burro , sale e zucchero. Intanto setacciate la farina. Appena l'acqua arriva al primo bollore unite tutta la farina e mescolate bene per non formare grumi, fate cuocere per circa 3-4 minuti o finchè l'impasto non si staccherà bene dalle pareti. Mettete ora l'impasto nella ciotola della planetaria con la foglia e fate andare per qualche minuto a bassa velocità per raffreddare l'impasto. A questo punto unite le uova, che avrete prima sbattuto o frullato con un frullatore ad immersione , poco per volta, aspettando che la dose versata si sia assorbita prima di aggiungerne altra. Ogni tanto fate la prova del triangolo con la spatola per vedere la giusta consistenza. Quando la pasta sarà pronta mettetela in una sac a poche con bocchetta liscia da 1 cm ( n. 10) e fate delle palline grandi come una noce sul tappetino ( o carta forno se non l'avete). Cuocete a 190° per circa 20 minuti mettendo la pallina di stagnola nello sportello. Purtroppo il tempo esatto lo vedrete voi perchè ogni forno è differente. I bignè dovranno essere ben gonfi e dorati ma non troppo.
Condividi questa Ricetta
 
Nei miei pochi giorni di vacanza in montagna una cosa che non poteva mancare era la ricerca dei mirtilli. Non sono una grande camminatrice, soprattutto se sono sola, quindi invece di avventurarmi per lunghe passeggiate solitarie preferisco giri più brevi ma con mete ben precise. Continue Reading…

Muffin ai mirtilli- Blueberry muffin

Dopo aver seguito la conferenza della dottoressa Mary Ann Lila ho deciso che i frutti di bosco dovevano entrare più spesso nella mia  cucina.

Oggi ho deciso di cominciare con un classico i muffin ai mirtilli. Sono dei bei muffin sul modello di quelli americani, grandi e ricchi di frutta, per la ricetta mi sono ispirata a Martha Stewart.

muffin mirtilli-1

Con questa ricetta io ho fatto 8 muffin grandi, molto grandi, se volete farli della misura classica ne verranno 12 .

muffin mirtilli cesto-1

Muffin ai mirtilli- Blueberry muffin
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Classici muffin ai mirtilli ideali per la merenda o per cominciare bene la giornata
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: americana
Porzioni: 8 grandi o 12 normali
Ingredienti
  • Per 8 muffin grandi o 12 normali:
  • 440 g farina 00
  • 15 g lievito per dolci ( 1 bustina)
  • 5 g sale
  • 100 g burro morbido
  • 200 g zucchero + 2 cucchiai per finire i muffin
  • 1 uovo intero e 2 tuorli
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 250 ml di latte
  • 250/300 g mirtilli freschi
Spiegazione
  1. Scaldate il forno a 190°.
  2. In una ciotola mescolate la farina, il lievito, il sale e mettete da parte.
  3. Con uno sbattitore elettrico o nella planetaria con la foglia montate il burro, poi aggiungete lo zucchero, poi le uova, una per volta, la vaniglia e il mix di farina alternandolo con il latte.
  4. Con una spatola unite i mirtilli mescolando delicatamente.
  5. Riempite gli stampi da muffin, imburrati se non usate i pirottini, per più di ¾ .
  6. Cospargete la superficie con dello zucchero semolato e infornate per 25/30 minuti. Fate la prova dello stecchino, dovrà uscire asciutto.

Questa ricetta la potete usare come base per tutti i muffin con frutti di bosco, lamponi, fragoline, more o ribes andranno benissimo con questo impasto.

muffin mirtilli scartato-1

I frutti di bosco di Dammi quei cinque

Settimana scorsa ho avuto il piacere di essere invitata a Milano da Dole ad una conferenza sui benefici dei frutti di bosco nell’ambito della campagna Dammi quei cinque .

Che la frutta facesse bene non è una novità, ma la spiegazione che ci ha dato la dottoressa Mary Ann Lila, direttore del Plants for Human Health Institute, presso il North Carolina State University, di Kannapolis (Stati Uniti) su come e perchè i frutti di bosco facciano bene è incredibile.

13334724_10209876097889682_1677085861_o

L’ultima eccezionale scoperta arriva dagli studi diretti da Mary Ann Lila: “Non è solo l’alta concentrazione di fitocomponenti presenti in un singolo frutto a farci stare bene, ma il mix di diversi berries, ciascuno con profili unici di fitoattivi, ad essere la ricetta ideale per una vita sana” ci ha detto.

I piccoli frutti sono dunque il cibo ideale per una vita in salute: “Consumare regolarmente more, mirtilli, lamponi, ribes e fragoline ha molti benefici sulla nostra salute”, continua Mary Ann Lila, “abbiamo osservato un miglioramento cognitivo durante l’invecchiamento, effetti anti-infiammatori su chi si fa sport e un importante incremento delle difese immunitarie nelle persone che li mangiano regolarmente”.

13288649_10209876080369244_1580165202_o

I berries sono ricchi di fitonutrienti, composti vegetali che svolgono un’importante azione anti-ossidante e contrastano l’effetto negativo dei radicali liberi. La quercetina protegge le cellule del cervello e della pelle e regola la pressione arteriosa; l’acido ellagico combatte lo stress ossidativo e può rallentare la produzione di cellule tumorali; il resveratrolo ostacola l’invecchiamento; le antocianine intervengono efficacemente contro le infiammazioni oltre a donare il tipico colore rosso, blu e violaceo a Lamponi, Mirtilli, More, Ribes e Fragoline di bosco.

13334371_10209876078609200_1881761169_o

Non solo: i piccoli frutti sono anche un vero e proprio concentrato di vitamine e minerali, ed in particolare di Vitamina C, Vitamina K, Manganese e Acido Folico.

Persino i loro piccoli semini sono una straordinaria fonte di fibre, il cui apporto è necessario per consentire lo sviluppo di una flora batterica sana, regolarizzare le funzioni intestinali, facilitare la digestione, tonificare l’intero apparato digerente, proteggendo l’organismo dal cancro del colon.

Devo ammettere che dopo aver ascolato le parole della dottoressa mi sono riproposta di cominciare a mangiare più frutti di bosco. La dottoressa Lila ci ha spiegato che i frutti di bosco vanno bene sia cotti che crudi, l’unica cosa che non va fatta è cuocerli a microonde, neppure per sgelarli, questo procedimento uccide tutte le proprietà nutritive dei frutti.

Ottimi i muffin ai mirtilli, i dolci  o le marmellate, la frutta cotta a vapore o i frullati. Insomma in qualsiasi modo purchè con i frutti di bosco !

L’attività promozionale Dole “Dammi quei cinque!”, partendo da questo concetto si pone come scopo primario quello di informare i consumatori spiegandone peculiarità ed effetti positivi conseguibili sull’organismo.

13324441_10209876061328768_1309932343_o

Da fine Maggio utili flyer informativi saranno sui Berries Dole  infatti, tutti i vassoi di piccoli frutti Dole saranno arricchiti da uno speciale opuscolo, staccabile e conservabile, mediante il quale ogni consumatore potrà apprendere quali sono le loro importanti proprietà e piccoli suggerimenti su come gustare al meglio i piccoli frutti, come sceglierli, conservarli e portarli a tavola mantenendo intatta la loro consistenza e bontà.

13313831_10209876220332743_1299198956_o

Il flyer offrirà anche insolite ricette e spunti interessanti per consumare i berries a qualsiasi ora del giorno: dalla colazione alla cena, passando per il pranzo e salutari snack.

Ma non finisce qui, sul sito Dole-My energy  potete partecipare ad un concorso, senza nessun obbligo d’acquisto e vincere buoni sconto o il premio finale, 1 Apple Watch Sport

Se invece volete una ricetta buona buona per dei muffin ai mirtilli vi aspetto sempre qui sul mio blog domani . Intanto andate a fare il pieno di frutti di bosco #dammiqueicinque .

Crostata con frutti di bosco

Ciao, mi chiamo Anna e sono una teglia-dipendente !  Ovunque vado non riesco a non comperare teglie e da questa estate, da quando le ho scoperte,da Williams & Sonoma a San Francisco,  trovo fantastiche le teglie microforate o sarebbe meglio dire le fasce , perchè non sono vere e proprie teglie, non avendo il fondo. Sono ottime per la cottura della pasta frolla, lasciano passare il calore e uscire l’umidità, vanno appoggiate su un foglio di silicone o un tappetino microforato.

Io ho usato entrambi i prodotti della Pavonidea, fascia rettangolare e tappetino e il risultato è stato perfetto.

Crostata frutta pavoni -1

Le crostate sono tra i miei dolci preferiti, con una buona ricetta di base della pasta frolla potete fare un numero infinito di torte, potreste farne per un anno senza mai ripeterne una. Pensate solo alle varianti con la marmellata, con la frutta, con le creme, chiuse o aperte.

Visto che si cominciano a trovare dei frutti di bosco saporiti, ho deciso di fare una crostata classica con crema al limone e frutti di bosco misti per la mia cena del sabato sera con gli amici ma voglio dividerla con voi .

Crostata frutta rett-1

 

Crostata frutta con microforata-1

5.0 from 1 reviews
Crostata con frutti di bosco
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Crostata friabile con crema al limone, frutti di bosco e foglioline di menta.
Author:
Recipe type: Crostata
Cuisine: italiana
Porzioni: 6-8
Ingredienti
  • Pasta frolla :
  • 300 gr farina 00
  • 150 gr burro freddo
  • 100 gr zucchero
  • 2 tuorli
  • scorza di limone grattugiata
  • Crema al limone :
  • 500 gr Latte Intero
  • 100 gr Zucchero ( o 35 gr Fruttosio)
  • 2 Uova
  • 50 gr Farina
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • Scorsa di Limone Non Trattato
  • Per la finitura :
  • 300 g frutti di bosco misti
  • foglie piccole di menta piperita
  • gelatina neutra ( la trovate in bottigliette spray o tubetti al supermercato)
Spiegazione
  1. Per la frolla :
  2. Impastate tutto velocemente, la frolla soffre il caldo, quindi se potete mettete tutto in un mixer e fate
  3. impastare per 30 secondi, poi versate su un piano, impastate ancora a mano per pochi istanti, per amalgamare l'impasto, fate una palla, schiacciatela un pochino, chiudetela nella pellicola per alimenti e mettete in frigo per almeno 30 minuti.
  4. Per la crema :
  5. fate scaldare il latte in un pentolino ( vi servirà poi per la crema , per cui sceglietene uno
  6. non troppo piccolo) , in tanto, in una ciotola, mescolate bene con una frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina,il succo di limone, la scorza e mescolate ancora.
  7. Ora aggiungete il latte caldo al composto sempre mescolando , poi rimettete tutto nel pentolino e
  8. sempre mescolando cuocete a fuoco molto dolce per ⅘ minuti, finchè sarà ben densa .
  9. Mettetela in una ciotola o piatto, copritela con della pellicola a contatto ( così non farà la pelliccina in superficie) e fate raffreddare.
  10. Stendete la frolla a uno spessore di circa 4-5 mm, ungete la fascia microforata e foderate prima i lati poi la base che poggerà su un tappetino microforato, di silicone o su carta forno . Bucherellate bene, con una forchetta, il fondo della crostata e infornate a 175° per 15- 20 minuti, finchè sarà dorata.
  11. Togliete dal frno e fate raffreddare nella fascia.
  12. Quando la base sarà fredda, toglietela delicatamente dalla fascia, riempitela di crema al limone, prendete i frutti di bosco puliti, metteteli in una ciotola, spruzzateli con un po' di gelatina, così da rivestirli leggermente, mescolate con un cucchiaio delicatamente e versateli sulla crema in modo un po' disordinato, decorate con qualche foglia di menta.

Crostata frutta rett con microforata-1

Non è certo una ricetta fantasiosa o spettacolare ma vi assicuro molto buona e spesso la semplicità vince ( ai miei amici è piaciuta molto).

Crostata frutta con microforata-1

Crostata frutta alto-1

 

Blueberry streusel muffins per Cakes lab

Dopo aver provato la Poppy seed citrus cake, eccomi alla seconda ricetta testata  per Cakes lab dal libro California bakery, i blueberry streusel muffins, i muffin ai mirtilli, un classico della pasticceria americana.

muffin mirtilli.jpg

Durante le mie vacanze americane , questa estate, ne ho provati molti e posso dire di non averne mai trovato uno non buono.

muffin mirtilli 2.jpg

Sono dei perfetti dolci da colazione, semplici ma con un abbondanza di mirtilli che li rende completi. In questa versione di California bakery c’è anche uno streusel sopra il muffin classico, una crosticina croccante e dolce che lo rende particolare.

In america ho notato che spesso i muffin hanno dimensioni esagerate ma le loro colazioni sono sempre esagerate, con questa dose vengono esattamente  6 muffin di misura normale.

5.0 from 2 reviews
Blueberry streusel muffins per Cakes lab
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
I classici dolci americani per la colazione
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: americana
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 125 ml latte
  • 1 uovo medio
  • ⅓ semi di un baccello di vaniglia
  • 225 g farina 00
  • 100 g zucchero semolato
  • 6 g lievito per dolci
  • 2 g sale
  • 60 g burro freddo a pezzetti
  • 150 g mirtilli freschi
  • la scorza di 1 limone grattugiata
  • Per gli Streusel:
  • 15 g burro sciolto
Spiegazione
  1. Lavate i mirtilli, metteteli in una ciotola e unite la scorza di limone grattugiata.
  2. In un'altra ciotola mescolate con una forchetta il latte, l'uovo e la vaniglia.
  3. In un recipiente più grande, mescolate con un cucchiaio la farina, lo zucchero, il lievito e il sale. Tenete da parte mezza tazza di questo composto e incorporate quindi al resto il burro freddo a cubetti, lavorandolo con le lame di due coltelli usate a forbice,( io ho usato un aggeggio che avevo comperato tempo fa in un viaggio e trovo fantastico per questo passaggio e sotto trovate una foto ) in modo da ottenere un composto sbriciolato.
  4. Aggiungete i mirtilli con la scorza di limone e il latte con l'uovo e la vaniglia.
  5. Lavorate poco, il composto deve essere solo unito ma non perfettamente omogeneo.
  6. Inserite i pirottini nello stampo da muffin e riempiteli per ¾ con il composto.
  7. Aggiungete alla mezza tazza tenuta da parte un cucchiaio di burro fuso e amalgamare con un cucchiaino fino a ottenere un composto sbriciolato. Con il crumble così ottenuto cospargete la superficie dei muffin.
  8. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 18-20 minuti. Provate con uno stecchino la cottura, dovrà uscire leggermente umido.

 mirtilli.jpg

Questo è l’attrezzo che uso per mescolare farina e burro senza scaldarlo

miscelatore muffin.jpg

Ecco ora le mie considerazioni :

Le dosi sono perfette per 6 muffin anche se i mirtilli sono veramente tanti ( potete scendere a 120-125 g il peso di una vaschetta di mirtilli in commercio ).

La dose di burro per lo streusel mi sembra un po’ poco, viene farinoso invece che grumoso.

La cottura dipende dai forni, ma io ho dovuto allungarla di 7 minuti per averli cotti al punto giusto.

Comunque sono piccolezze e trovo che la ricetta sia molto buona e precisa , quindi per me si merita una faccina così :

molto bene smallRicordatevi di passare a vedere le altre  ricette del libro su Cakes lab

Logo cakes lab

e di partecipare al nostro Crazy taste !

LocandinaContestSett

 

 

Crostatine alla frutta

Nonostante il caldo, non riesco a non cucinare,soprattutto i dolci , così ho pensato che se avessi fatto qualcosa con la frutta mi sarei sentita meno in colpa, ma come al solito a casa mia ognuno vuole qualcosa di diverso, così ho fatto delle crostatine mono porzione con diversi tipi di frutta.
Le foto non sono un granché ma ho dovuto farle velocemente prima che se le mangiassero ma ne approfitto per lasciarvi due ricettine base: la pasta frolla dolce e la crema pasticcera.

Pasta frolla dolce
300 gr farina 00
150 gr burro freddo
100 gr zucchero
    2 tuorli
    scorza limone grattugiata

Impastate tutto velocemente, la frolla soffre il caldo, quindi in questa stagione se potete mettete tutto in un mixer e fate impastare per 30 secondo, versate su un piano, impastate ancora a mano per pochi istanti, poi fate una palla, schiacciatela, chiudetela nella pellicola per alimenti e mettete in frigo per almeno 30 minuti.
Passato questo tempo, stendetela su una superficie infarinata allo spessore di 3-4 mm e rivestite degli stampini mono porzione precedentemente imburrati ed infarinati.
Io preferisco non mettere riso o fagioli o pesi per fare la cottura in bianco, ma bucherello molto bene il fondo della tortina, così non si gonfierà, ma cuocerà bene .
Cuocere a 180° per 15-20 minuti circa, finchè saranno ben dorate.

Crema pasticcera
250 gr latte
    2 tuorli
    4 cucchiai di zucchero
    1 cucchiaio di farina o 1 cucchiaio raso di amido di riso
     scorza di limone grattugiata o 1 stecca di vaniglia
Mettere a scaldare il latte con la stecca di vaniglia 
Sbattere i tuorli con lo zucchero, quando saranno ben gonfi aggiungere la farina , poi il latte caldo ( se avete usato la stecca, ora va tolta).
Rimettere tutto sul fuoco a fiamma bassa finchè la crema si sarà addensata.
Versarla in una ciotola e coprirla a contatto con della pellicola per microonde. Mettere in frigo per raffreddare.

A questo punto potete formare le crostatine!
Mettete 2 cucchiai di crema pasticcera nelle tartellette cotte, tagliate la frutta a fettine sottili e disponetela sopra, poi lucidatela con della gelatina per dolci o della marmellata di albicocche, setacciata per togliere i pezzi di frutta e allungata con un paio di cucchiai d’acqua.
Potete mettere pesche , albicocche, frutti di bosco o qualsiasi tipo di frutta vi piaccia.