Browsing Tag:

Nocciole

Cuore semifreddo alla nocciola

Lo ammetto, sarò contro corrente, ma io non amo le feste obbligate. San Valentino, festa del papà, festa della mamma, non perchè siano commerciali ma perchè si festeggiano persone che andrebbero sempre festeggiate , tutti i giorni.

Non è che il vostro innamorato o innamorata si meritino la vostra attenzione solo 1 giorno all’anno, ma ogni giorno sarebbe bene ricordare perchè amiamo quella persona e cosa ci ha fatto innamorare di lui o di lei.

Ciò non toglie che non si possa comunque festeggiarli, per cui se volete un’idea per San Valentino da poter preparare in anticipo e avere così il tempo per coccolarvi tutto il giorno ecco il mio cuore semifreddo alla nocciola, due cuori in uno, uno di crema semifreddo alla nocciola rivestito da un altro di panna e scaglie di cioccolato e ricoperti da una golosissima glassa a specchio al cioccolato di Faggiotto.

Per farli ho usato gli stampi al silicone di Pavonidea della linea Le torte di Emmanuele , dei bellissimi stampi neri, molto eleganti, e con la possibilità di avere degli altri stampi da inserire in quelli più grandi o da usare singolarmente. Io ho usati i 2 Passion, ovviamente , potendo cosi avere l’inserto a cuore  con la stessa forma del guscio.

Print Recipe
Cuore semifreddo alla nocciola
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo Passivo 12-24 ore
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Meringa italiana
Semifreddo alla nocciola
Semifreddo alla panna con scaglie di cioccolato
Glassa a specchio al cacao
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo Passivo 12-24 ore
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Meringa italiana
Semifreddo alla nocciola
Semifreddo alla panna con scaglie di cioccolato
Glassa a specchio al cacao
Istruzioni
Meringa italiana
  1. Per preparare la meringa italiana mettete in un pentolino l'acqua, 150 g di zucchero e fate uno sciroppo portandolo a 121° . Quando lo sciroppo arriva a 110° cominciate a montare a neve ben ferma gli albumi con 30 g di zucchero. Quando lo sciroppo ha raggiunto i 121° versatelo lentamente sugli albumi sempre montandoli e continuate a montarli fina a quando il composto, raffreddandosi, non arriva a circa 50°. Questa meringa vi servirà per la preparazione dei semifreddi.
Semifreddo alla nocciola
  1. Amalgamate delicatamente la pasta di nocciole con un pochino di panna montata per ammorbidirla, poi con una spatola aggiungete il composto alla meringa italiana sempre mescolando con la spatola, poi per ultimo aggiungete la panna rimasta. Il composto dovrà essere ben amalgamato ma non smontato. Riempite il primo stampo a cuore, quello che andà all'interno del dolce. Mattete nel freezer per almeno 4-6 ore.
semifreddo alla panna
  1. Mescolate delicatamente la panna montata con la meringa italiana e per ultimo aggiungete le scagli di cioccolato che avrete ottenuto tagliando una tavoletta di cioccolato con un pelapatate. Riempite per metà lo stampo più grande, coprite bene anche le pareti aiutandovi con una spatola. Sformate il cuore piccolo dallo stampo e mettetelo nello stampo più grande, pressando delicatamente per posizionarlo nel semifreddo alla panna, riempite eventuali spazi vuoti con altro composto alla panna, Con una spatola livellate bene il semifreddo fino al bordo. Mettete in freezer per altre 4-6 ore o fino al momento di usarlo.
Glassa a specchio al cacao
  1. In un tegame unire acqua, panna liquida, zucchero e cacao. Mescolare bene. Mettere sul fuoco mescolando di tanto in tanto. Immergere i fogli di gelatina in acqua molto fredda in modo da idratarli. Portare la glassa a 103-104° (la glassa arriverà piuttosto velocemente a 100°C ma poi impiegherà diversi minuti prima di arrivare ai 104°C, salira lentamente di temperatura, è normale che sia così, non date la colpa al vostro termometro). Togliere dal fuoco. Quando la glassa raggiungerà i 50-60° unire la gelatina ben strizzata e mescolare bene con un cucchiaio, non si deve incorporare aria altrimenti la glassa avrà le bolle in superficie (per sicurezza io filtro con un colino a maglie strette). Lasciar riposare la glassa, se volete potete metterla in frigo per 24 e scaldarla a bagnomaria o al microonde (senza superare mai i 65°C), e utilizzarla intorno i 36°C.
Glassatura del dolce
  1. Mettete il dolce, sformato, su una griglia posta sopra una teglia foderata con carta forno. Versate la glassa velocemente dal centro verso i bordi in modo che tutto si copra bene. Battete la griglia sul tavolo in modo deciso ma delicato per far scendere l'eccesso di glassa. Aspettare 2 minuti che si stabilizzi poi con una spatola spostate il dolce sul piatto di sevizio o su un portatorte togliendo velocemente le colature laterali. Rimettete in freezer fino al momento di servire. Prima di servire decorate a piacere . Il dolce va tolto 10 minuti prima di essere servito essendo un semifreddo.
Recipe Notes

La glassa sarà abbondante ma sia quella avanzata che quella che potrete recuperare dalla teglia posta sotto il dolce  potrà essere conservata in frigorifero o freezer e riutilizzata scaldandola a bagno maria o micronde  a 50° e usandola a 36°.

Condividi questa Ricetta

Sono perfetti sia per le torte che per i semifreddi o gelati .

Che festeggiate San Valentino o San Faustino, tanti auguri a voi.

In collaborazione con Pavonidea

Taiyaki, un pesciolino per cominciare la giornata alla grande

Un paio di anni fa ho cominciato ad avvicinarmi alla cultura giapponese, alla sua cucina, alle sue tradizioni. Ho cominciato a  conoscere meglio alcuni piatti noti, come il sushi ( e qui potete trovare una ricetta e la spiegazione con le foto per fare gli uramaki) , i dolci e  questi deliziosi pesciolini, i Taiyaki, farciti tradizionalmente con Anko, una marmellata di fagioli azuki, ma anche con una crema al cioccolato.

L’impasto è molto simili a quello per i pancakes o per i waffle, ma ammetterete con con quasta forma sono molto carini.

Print Recipe
Taiyaki
Istruzioni
  1. Setacciate in una ciotola gli ingredienti secchi , farina, zucchero, lievito e sale. A parte mescolate il latte con l'uovo, unite i due composti mescolando solo il tempo necessario ad ottenere un impasto liscio. Scaldate la piastra sul fuoco, ungetela bene, mettete 1 grosso cucchiaio di impasto in ogni cavità, poi 1 cucchiai del ripieno che avete scelto e coprite con altra pastella fino a riempire la cavità . Chiudete subito, aspettate 2 minuti e girate lo stampo per cuocere sull'altro lato. Cuocete fino ad avere un bel colore dorato. Togliete delicatamente dallo stampo. Ungete di nuovo e rifate il procedimento fino a finire la pastella. Servire tiepidi, se volete potete anche servirli con dello sciroppo o del miele a seconda del vostro ripieno.
Condividi questa Ricetta

Ovviamente non ho resistito a provarli anche con la crema alla nocciola e sono buonissimi mangiati ancora tiepidi con la crema che si fonde.

Lo stampo io l’ho preso su amazon UK , perchè costava molto meno che sul sito italiano ed è arrivato in pochissimo tempo.

Ovviamente lo stampo servirà anche per altre ricette, magari salate e con ripieni di pesce per rimanere in tema.

Granola

Durante le vacanze, con i ragazzi a casa da scuola e i tempi rilassati, la colazione prende un’altro significato. Un momento di relax, di chiacchere, di programmazione della giornata, un momento in cui gustare con calma quello che di solito si fa in fretta, per non fare tardi a scuola o al lavoro.

Credo che anche a casa vostra, come nella mia, a Natale ci sia una sovrabbondanza di frutta secca e candita, quindi ne ho approfittato per preparare un po’ di granola per la colazione. Per farla ho usato i semi di Nuova terra, prodotti buonissimi, genuini e selezionati tra le migliori colture, con rispetto per la terra e attenzione alle materie prime, a cui ho aggiunto  nocciole, pistacchi, mandorle, albicocche e cranberries disidratati.

Per preparare la mia granola ho usato:

i semi di lino hanno un basso contenuto di zuccheri e di sodio e sono fonte di proteine, calcio, ferro e zinco. Contengono un buon apporto di fibre ed elevate quantità di acidi grassi essenziali, soprattutto Omega 3 e Omega 6 che hanno proprietà antinfiammatorie, aiutano a prevenire problemi cardiovascolari e mantengono alte le difese immunitarie.

i semi di girasole sono fra i semi oleosi quelli con il minor apporto calorico. Hanno un alto contenuto vitaminico giacché sono ricchi di: vitamina A, D, E, B1, B2 e B12. Per questo motivo sono dunque un alleato del sistema nervoso, del rafforzamento osseo e della pelle. In particolare è bene sapere che la vitamina B12 è praticamente assente negli alimenti di origine vegetale, e quindi si consiglia di consumare frequentemente i semi di girasole a chi segue un’alimentazione vegana o vegetariana,
Ricchi di preziosi sali minerali tra cui potassio, magnesio (un naturale alleato del cuore e un prezioso antistress), fosforo, ferro e zinco, i semi di girasole contengono inoltre la Lecitina, che aiuta a prevenire il colesterolo, e l’Acido Clorogenico, che svolge una preziosa azione antibatterica e antinfettiva.

i semi di zucca, ricchi di sali minerali come magnesio, selenio e zinco, fondamentale per il sistema immunitario e la salute dei capelli, i semi di zucca sono ricchi di acido linoleico e vitamina E, che ne garantiscono le proprietà antiossidanti.

 i semi di papavero, ricchi di Vitamina E, sono una preziosa fonte di proteine e grassi.
Utilizzati come rimedio naturale contro ansia e stress, hanno un blando effetto calmante sul sistema nervoso.
Contengono inoltre Calcio, un aiuto per la salute di denti e ossa, soprattutto per le donne in menopausa e Manganese che combatte i radicali liberi e contribuisce a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue.

i semi di sesamo che  sono ricchi di grassi Omega 3 e Omega 6 che aiutano a prevenire problemi cardiocircolatori.
Inoltre hanno una buona componente di zinco che rafforza il sistema immunitario e di selenio che frena l’azione dei radicali liberi. Contengono poi potassio, proteine, carboidrati, fosforo, ma soprattutto un gran quantitativo di calcio che aiuta a rinforzare ossa e denti di bambini e donne in menopausa.
I semi di sesamo aiutano a prevenire l’acidità di stomaco, potenziano la memoria e la concentrazione, sono poco calorici.
i semi di canapa  ottimi da aggiungere a macedonie, muesli, colazioni e minestre
Print Recipe
Granola
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
porzioni
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
porzioni
Istruzioni
  1. Mescolare in una larga ciotola i semi, i fiocchi d'avena, e la frutta secca. Unire olio, sciroppo d'acero e la vaniglia, mescolate bene finchè tutta la frutta sarà ben ricoperta . Mettetela su una teglia da forno coperta da carta forno e cuocete a 140° in forno ventilato mescolando ogni 5 minuti senza farla bruciare. Quando i semi saranno ben dorati toglierli dal forno e aggiungere il cocco e la frutta disidratata a pezzetti. mescolare bene e far raffreddare. Conservatela in un contenitore di vetro a chiusura ermetica. Gustatela con yogurt fresco, frutta fresca o latte, ma potete anche gustarla come dessert con del gelato alla vaniglia.
Recipe Notes

Potete arricchire la vostra granola con quello che più vi piace, io ad esempio ci metto dei pezzetti di cioccolato fondente, mia figlia aggiunge mandorle tostate e frutta fresca .

Condividi questa Ricetta

Con un buon yogurt greco o meglio ancora fatto in casa con questa ricetta e avrete una colazione perfetta per iniziare alla grande la giornata

Qui ho avuto modo di provare le alghe nori di Nuova terra preparando del sushi  e le ho trovate molto buone, così come i preparati per minestre , zuppe e i cereali, non perdete l’occasione di assaggiarli, meritano veramente.

Tortini alla nocciola di Luca Montersino

Per il nostro Cakes lab siamo ancora alle prese con il libro Croissant e biscotti di Luca Montersino. Questo libro è come lòe montagne russe, ti gasa, ti esalta e in un attimo ti butta a terra.

tortini-nocciola-te-1

Le ricette sono intriganti, le foto ti mettono voglia di metterti subito all’opera, poi la leggi e scopri che è un libro scritto per chi sa cucinare, per chi capisce al volo come comportarsi con una ricetta che non da spiegazioni esatte, che non da la misura degli stampi, che non avverte di quali potrebbero essere i problemi . Insomma avete capito che questo libro non è proprio tra i miei preferiti. Montersino mi piace ma i suoi libri molto meno.

tortini-nocciola-aperto-1

Quindi prima di darvi la ricetta vi dirò cosa fare:

le semisfere sono da circa 8 cm di diametro

la granella non è 100 g ma di più perchè viservirà anche quella per rivestire gli stampi e nella ricetta non è segnata

gli stampi andranno imburrati bene per permettere alla granella di stare attaccata

usate una sac a poche per riempire le semisfere o rovinerete la granella

i tempi di cottura saranno di circa 30 minuti, al tatto dovranno essere cotti e sodi .

Print Recipe
Tortini alla nocciola
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
tortini
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
tortini
Ingredienti
Istruzioni
  1. Montate gli albumi, quando cominceranno a diventare bianchi aggiungete lo zucchero semolato , montate a neve ma non troppo soda. Ora con una spatola aggiungete il cacao setacciato, la farina di nocciole e 100 g di granella di nocciole. Imburrate bene le semisfere e rivestitele con i 50 g di granella di nocciole . Mettete l'impasto in una sac a poche e riempite delicatamente le semisfere senza rovinare la granella. Riempite fino al bordo. Cuocete in forno a 170° per 30 minuti , toccando delicatamente con un dito il dolce dovrà essere sodo. Fate raffreddare qualche minuto prima di sformare, servire spolverizzati di zucchero a velo su metà dolce.
Condividi questa Ricetta

tortini-nocciola-aperto-pp-1

Comunque dopo averli fatti un paio di volte questo è il mio risultato, spero che anche a voi riescano bene, ma non è detto .

Quindi per me questa ricetta si merita una faccina poco contenta!

cosicosi-piccolo

Trancetti alle mele per il ritorno a scuola

I miei figli ormai sono grandi, Il primo va all’università, la seconda è alle superiori e ad essere sincera un po’ mi mancano i preparativi per la scuola.

I libri da ricoprire, le copertine colorate per le varie materie. la scelta dell’astuccio e del diario. Il grembiulino pronto stirato con il fazzolettino in tasca come faceva la mia mamma con me.

ma una cosa che per fortuna ancora non è cambiata è la voglia della mernda. Per quella c’è sempre tempo.

Anche se nel resto d’Italia il tempo è ancora bello e caldo, qui da me le temperature si sono già abbassate parecchio quindi la voglia di dolci più autunnali si fa sentire prepotentemente.

tranci-mele-nocciole-alzata-1

Anche i miei ragazzi hanno meno voglia di gelato e più di torta di mele, quindi io e Giulia abbiamo pensato di preparare dei trancetti di farro e mele con una copertura di crumble alle nocciole , ottimi per colazione o merenda, ma scaldati e con una pallina di gelato alla vaniglia o cannella sono perfetti per finire il pasto.

tranci-mele-1

La farina di farro rende la frolla molto delicata e friabile, mentre le nocciole danno quel tocco di croccante che ben si accosta alle morbide mele.

Print Recipe
Trancetti alle mele e nocciole
Trancetti di pasta frolla al farro con un dolce ripieno di mele, uvetta e cannella ricoperti con un crumble di nocciole tostate.
Tempo di preparazione 45 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Pasta frolla al farro
Farcitura alle mele
Tempo di preparazione 45 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Pasta frolla al farro
Farcitura alle mele
Istruzioni
Pasta frolla al farro
  1. In una ciotola mettete la farina di farro e il burro a pezzetti ben freddo, con la punta delle dita cercate di incorporare la farina al burro fino a formare delle grosse briciole, aggiungete il miele sempre impastando e le uova, fino ad ottenere un impasto sodo. rovesciatelo su una spianatoia ed impastate bene, fino ad ottenere un panetto sodo. Coprite con pellicola e mettete in frigo per almeno 30 minuti.
Ripieno di mele
  1. Tagliate le mele a tocchette piccoli , mettetele in una padella con lo zucchero, l'acqua e la cannella. Fate cuocere finchè le mele non cominciano ad ammorbidirsi, aggiungete l'uvetta ben strizzata e fate insaporire. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
Crumble di nocciole
  1. Prendete 150 g dell'impasto della frolla di farro, briciolatelo con le mani a pezzetti piccoli e unitelo alle nocciole tostate e tritate grossolanamente.
Trancetti
  1. Stendete 350 g di pasta frolla a circa 4 mm, foderate una teglia rettangolate di circa 30x35 cm, e rivestite anche i bordi per 1 cm almeno. Mettete le mele e distribuitele bene. Con il crumble di nocciole ricoprite le mele . Cuocete in forno caldo a 180° per 25 minuti circa, finche il crumble sarà ben dorato. Lasciate raffreddare nella teglia e tagliate a trancetti da freddo.
Recipe Notes

Potete anche servirlo come dolce di fine pasto facendolo intiepidire leggermente e servendolo con una pallina di gelato alla vaniglia o alla cannella.

Una spolverata di zucchero semolato sul dolce appena tolto dal forno, renderà la copertura ancora più golosa.

Condividi questa Ricetta
 

tranci-mele-nocciole-1

Questi sono anche gli ingredienti perfetti per giocare a Sei in cucina , quindi con questa ricetta partecipo a

Sei in cucina-la sfida degli ingredienti

sei-in-cucina

My first trail mix

As you know my daugther Giulia  has grown to a healthy and natural food , her breakfast are really  tasty and colorful. She loves cereal, yoghurt and fruit, she  likes to experiment with new combinations and today she make this trial mix with hazelnuts , cranberries,dried mango ,pistachios, oatmel,  fresh raspberries or other fruit  and serve it with a cup of  soy yogurt .

fruit trail mix mappa-2

Nuts provide protein, fiber and healthy fats, dried cranberries and cranberry products contain significant amounts of antioxidants and other phytonutrients that may help protect against heart disease, cancer and other diseases, dried mango is extremely rich in vitamin A, which keeps skin and mucous membranes healthy so that they can protect against bacteria and viruses. Vitamin A also promotes eye health, and can reduce the risk for macular degeneration, the leading cause of blindness among older adults. Dried mangoes are also a good source of B-complex vitamins, which convert food into energy, relieve stress, and improve red blood cell production.

fruit trail mix ciotola-1

It’s a perfect vegan breakfast or for people who are lactose intolerant.

If you want to know more about dried fruit o nuts you can see Nuts.Com, 

My first trail mix
 
Prep time
tempo totale
 
Author:
Recipe type: fruit mix
Ingredienti
  • a ¼ cup of each:
  • walnut
  • cramberries
  • almond
  • hazelnut
  • raisin
  • pistachio
  • oatmeal
  • cashew
  • dried mango
  • fresh raspberries ( add for breakfast )
Spiegazione
  1. Mix all the ingredients except the raspberries that will be added at breakfast time and put everything in a jar airtight glass .

fruit trail mix -1

Come sapete la mia figlia Giulia è passata ad un alimentazione sana e naturale , le sue colazioni sono davvero gustose e colorate.
Ama cereali , yogurt e frutta , le piace sperimentare nuove combinazioni e oggi ha fatto questo trial mix con nocciole,cranberries ,
mango disidratato,pistacchi,fiocchi d’avena, lamponi freschi o altri frutti e servito con una tazza di yogurt di soia .
Le nocciole forniscono proteine, fibre e grassi sani,i cranberries secchi contengono quantità significative di antiossidanti
e altri fitonutrienti che possono aiutare a proteggere contro le malattie cardiache, cancro e altre malattie,
il mango disidratato è estremamente ricco di vitamina A, che mantiene la pelle e le mucose sano in modo che essi possano
proteggere contro batteri e virus.
La vitamina A promuove anche la salute degli occhi e può ridurre il rischio di degenerazione maculare,
la principale causa di cecità tra gli anziani. I mango sono anche una buona fonte di vitamine del complesso B,
che convertono il cibo in energia, alleviano lo stress e migliorano la produzione di globuli rossi .

1/4  di tazza per ogni ingrediente :

Noci

Cranberries disidratati

Mandorle

Nocciole

Uvetta

Pistacchi

Fiocchi d’avena

Anacardi

Mango disidratato

Lamponi freschi (da aggiungere solo al momento della colazione)

Mescolate tutti gli ingredienti secchi e conservateli in un vaso di vetro a chiusura ermetica. Servite con yogurt e lamponi o altra frutta fresca a piacere.

Questa è una è una perfetta colazione vegana ed è adatta anche a persone intolleranti al lattosio.

Se volete maggiori informazioni sulla frutta secca o disidratata potete guardare su Nuts.com

 

Dolce for dummies

Oggi la ricetta ve la offre mia figlia Giulia, sedicenne sempre alle prese con dolcetti velocissimi da fare, poco impegnativi e da poter portare a scuola alle amiche.

Questo dolce è proprio uno di quelli che si fanno in pochi minuti e senza sporcare troppo la cucina.

Non ostante sia molto attenta alla sana alimentazione, alle calorie, il fascino del dolce al cioccolato, soprattutto a fine scuola quando una botta di energia serve  per affrontare le ultime verifiche ed interrogazioni, si fa sentire .

dolci for dummies-1

In pratica è una specie di salame di cioccolato ma fatto a barrette, con un golosa copertura.

dolci for dummies intero-1

 

Dolce for dummies
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: barrette dolci
Porzioni: 8 barrette
Ingredienti
  • Per 8 barrette:
  • 200 g biscotti secchi
  • 200 g cioccolato fondente 54%
  • 80 g nocciole tostate e tritate
  • 80 g panna fresca
  • 25 g burro
  • Per la copertura:
  • 100 g cioccolato fondente
  • 40 panna fresca.
Spiegazione
  1. Mettete i biscotti in un sacchetto di plastica, poi con un mattarello rompeteli fino ad ottenere delle grosse briciole.Metteteli in una ciotola con le nocciole tritate,
  2. Fate sciogliere il cioccolato con la panna e il burro, mescolando fino ad ottenere una crema, versatela sui biscotti e amalgamate bene tutto.
  3. Foderate una teglia 20 x 20 cm con carta forno, riempitela con il composto e pressatelo così da renderlo compatto.
  4. Mettere in frigo per un paio d'ore.
  5. Preparare la glassa mettendo il cioccolato a fondee con la panna, poi versarla sul dolce freddo.
  6. Rimettere in frigo per un'altra ora almeno.
  7. Prima di servire tagliare in 8 barrette.

Ovviamente potete variare la frutta secca usando mandorle o pistacchi, ma le nocciole tostate per noi sono il massimo.

dolci for dummies bars-1

Bagel alle nocciole con tomino e lardo al pepe

Vi ricordate che tempo fa vi ho parlato della frutta secca  Ventura e della mia partecipazione a  Top Italian blogger 2016 Ventura ci ha fornito una Mystery Box  con diversi tipi di frutta secca ( qui trovate  la mia angelica salata con i pistacchi ) e per questa ricetta ho pensato che la granella di nocciole ci starebbe stata benissimo.

bagel -1

La granella di nocciole Ventura è ottenuta da nocciole tostate ed è confezionata in una praticavaschetta salvafreschezza che ne preserva  l’aroma, la croccantezza e le proprietà nutrizionali.

Una curiosità, lo sapevate che il nocciolo sin dall’antichità è stato considerato il simbolo dell’eternità, e quindi della giovinezza, della salute e della gioia. Questa simbologia è particolarmente sentita nei Paesi dell’Estremo Oriente, soprattutto in Cina e in Giappone, dove il nocciolo è molto diffuso perché, con il suo strano portamento a cespuglio, si inserisce armonicamente nello stile dei loro giardini.

Con la granella di nocciole buonissime ho pensato di fare dei bagel e poi farcirli con un tomino caldo e filante, granella di nocciole Ventura e del lardo al pepe.

bagel tomino colante-1

La nocciola farà risaltare la cremosità del tomino e la sua croccantezza darà il giusto tocco finale al bagel.

bagel aperto-1

 

bagel tomino-1

5.0 from 1 reviews
Bagel alle nocciole con tomino e lardo
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Un soffice bagel integrale alle nocciole con tomino grigliato e lardo di Colonnata .
Author:
Recipe type: Bagel
Cuisine: Italiana
Porzioni: 6
Ingredienti
  • Per 6 Bagel:
  • 200g Farina Integrale
  • 200 g di Farina tipo manitoba ( io ho usato una W270)
  • 4 g Lievito di birra secco o 12 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaio di Zucchero semolato ( circa 5 g)
  • 1 cucchiaino di Sale ( circa 10 g)
  • 280-300 ml di Acqua tiepida (la quantità dipende dal tipo di farina...)
  • Per finire :
  • 1 tuorlo d'uovo per spennellare
  • 20 g granella di nocciole Ventura
  • 1 cuccchiaio di zucchero
  • acqua
  • Per completare:
  • 6 tomini
  • 12 fette di lardo al pepe ( o pancetta)
  • 20 g granella di nocciole Ventura
Spiegazione
  1. Versare la farina in una ciotola (non setacciare la farina integrale!), aggiungere lo zucchero, il lievito e il sale, a poco a poco versando acqua tiepida, ma non calda, cominciare ad impastare, quando l'impasto sarà omogeneo e sodo aggiungete la granella nocciole, impastare ancora un pochino per incorporare bene la granella poi metterlo in una ciotola leggermente unta d'olio, coprirlo con pellicola e lasciarlo in un luogo caldo a lievitare per 1 ora e mezza circa.
  2. Togliere l'impasto dalla ciotola, spolverare con farina il piano di lavoro, stendere l'impasto con un mattarello e dividerlo in 6 parti, da ciascuna di esse formare una pallina, leggermente schiacciata (con un diametro di 7-10 cm). Mettere ogni pallina su una teglia foderata con carta da forno.
  3. Creare un buco al centro aiutandosi con un bicchiere e allargando il buco tirando verso l'esterno con un dito, coprire con un panno e far lievitare in un luogo caldo per 30 minuti.
  4. Riempire una pentola capiente di acqua, aggiungere un cucchiaio di zucchero, quando l'acqua inizia a bollire mettere i bagel e bollire per un minuto su ogni lato, quando sono pronti scolarli e metterli su una griglia ad asciugare (ci si può aiutare tamponando con un tovagliolo di carta).
  5. Scaldare il forno a 200 °C.
  6. Spennellare la superficie dei bagel con il tuorlo e cospargere con un po' di granella di nocciole e cuocere per 15-18 minuti o fino a doratura.
  7. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia da cucina.
  8. Tagliate i bagel e lasciateli da parte.
  9. Su una piastra ben calda fate fondere 1 tomino per ogni bagel, rigirandolo spesso, così che possa fondere bene su entrambi i lati, a cottura terminata, quando comincerà a essere cremoso mettete un pochino di granella di nocciole sul tomino, poi mettetelo subito sul bagel e coprite con 2 fette di lardo al pepe.
  10. Servite subito accompagnandolo con una bella insalata verde

Vi consiglio di prepararli per un  brunch o per una colazione all’aperto accompagnata da un’insalata verde e un buon bicchiere di vino bianco.

bagel tomino nocciole-1

Le nocciole sono uno dei frutti più tradizionali in Italia. La pianta, infatti, cresce spontaneamente e si coltiva soprattutto in Campania, Piemonte, Lazio e Sicilia, le principali regioni produttrici di nocciole.
La principale varietà da frutta è la Corylus avellana, una specie spontanea o coltivata in Italia.
La parola avellana deriva da Abella, un’antica località sannita in provincia di Avellino. Il suo toponimo è passato a identificare la nocciola stessa in spagnolo, avellana, e in portoghese, avelã.

 Un’altra curiosità, lo sapete che, in un certo senso, dobbiamo a Napoleone l’invenzione della famosa crema gianduia torinese ? Agli inizi del XIX secolo i pasticceri torinesi inventarono il gianduia, costituito da farina di nocciole con il 15-20% di cacao perchè in quel periodo Napoleone bloccò l’importazione di prodotti dell’industria britannica e delle sue colonie, quindi i torinesi cominciarono a miscelare il cacao, divenuto quasi introvabile, con la più economica nocciola.

 

 

Salame di cioccolato al rum senza uova , una merenda per adulti

Siamo quasi arrivati alla fine del primo anno di Cioccolato e.. il nostro goloso viaggio negli abbinamenti con il cioccolato.

Questo mese l’abbinamento è forse il più classico di tutti, cioccolato e frutta secca ! Avevo in mente tante ricette, ma la più classica, la prima ricetta che tanti di noi hanno fatto, grazie alla sua semplicità è quella del salame di cioccolato.

salame cioccolato e...-1

Io mi ricordo il Salame Vichingo del manuale di Nonna Papera , il mio primo libro di ricette ( per darvi un’indicazione sulla mia età sappiate che ho una prima edizione e non l’ho comperata da un antiquario), ma non mi piaceva molto,aveva le uova,  così crescendo ho voluto cercare  una mia versione, fino ad arrivare a quella da adulti, con una generosa dose di rum , che secondo me ci sta molto bene, ma se volete lo potete sostituire con del liquore all’arancia o toglierlo completamente se avete dei bambini , in questo caso aggiungete stessa dose di latte.

salame cioccolato senza uova 2-1

 

Salame di cioccolato al rum , una merenda per adulti
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
La rivisitazione della classica merenda per bambini in versione adulta . Quando il cioccolato e il rum si incontrano dolcemente.
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: italiana
Porzioni: 8
Ingredienti
  • 200 g cioccolato fondente
  • 60 g burro
  • 3 cucchiai di Rum
  • 90 g nocciole tostate
  • 90 g biscotti secchi ( tipo oro saiwa)
  • Per finire :
  • zucchero a velo setacciato
Spiegazione
  1. Fate sciogliere a bagno maria o nel microonde ( 90 secondi a 750w) il cioccolato e il burro, mescolate bene finchè avrete un composto vellutato, aggiungete il rum e incorporatelo bene.
  2. In un sacchetto mettete i biscotti e con un mattarello rompeteli a pezzetti , non dovranno essere sbriciolati troppo fini, ma a pezzetti, quindi versatelo nel cioccolato e mescolate delicatamente.
  3. Mettete le nocciole nello steso sacchette e pressatele un po' con il mattarello in modo da frantumarle un po'. Unitele al resto del composto e mascolate finchè tutto sarà ben ricoperto dal cioccolato sciolto.
  4. Prendete un grosso foglio di alluminio, mettete il composto su un lato e arrotolatelo dandogli la forma di un cilindro, fatelo ben stretto , il salame dovrà essere ben compatto.
  5. Mettete in frigo per 5-6 ore almeno. Un paio d'ore prima di servirlo, toglietelo dalla stagnola, spolverate un piano con dello zucchero a velo setacciato e rotolateci dentro il salame, così che assomigli ad un vero salame e lasciatelo a temperatura ambiente
  6. Tagliate a fette alte circa 2 cm per servirlo.

salame cioccolato senza uova 2-1

Lo potete servire a fette o su un tagliere con un coltello come fosse un vero salame e saranno i vostri ospiti a tagliare la propria fetta.

Ottimo come accompagnamento per un caffè o un dopo cena davanti alla televisione.

salame cioccolato senza uova 2-1-4

E ora aspettimo le vostre ricette di Cioccolato e…frutta secca per il nostro gioco sulla nostra pagina facebook.

ciocc ott

La custode del miele e delle api,un libro da scoprire , una ricetta da provare.

Di solito non faccio recensioni di libri, ma mi è stata offerta la possibilità di leggere questo libro di Cristina Caboni , La custode del miele e delle api, un romanzo scritto da una donna che nella vita alleva api e produce miele in Sardegna.

la custode

Non è il suo primo libro, si è fatta conoscere al pubblico con il famoso Sentiero dei profumi, che è stato l’esordio italiano più venduto nel 2014.

Non voglio raccontarvi la storia, altrimenti vi toglierei il gusto di leggerlo, la protagonista è Angelica una donna che trova pace solo tra le sue api …. ma il resto dovrete leggerlo voi. E’ un romanzo piacevolissimo da leggere e benchè  non sia un libro di cucina  ogni capito comincia con la descrizione di un tipo diverso di miele e alla fine del libro troverete Il quaderno del miele, un elenco in ordine alfabetico di tutti i tipi di miele, con le loro caratteristiche.  L’ho trovato  molto utile e ben fatto . Se volete fare un regale, trovo che questo libro , accompagnato da uno dei mieli descritti sarebbe un bellissimo presente.

Collegato al libro c’è anche un simpatico concorso   ‘Adotta un’arnia e vinci il miele prodotto dalle tue api’! ma avete tempo solo fino al 20 settembre per partecipare.

panc miele A

Non so perchè ma se penso al miele penso all’inverno, al caldo, sarà il suo colore e ai dolci ricchi di frutta secca e miele, quindi ho voluto lasciarvi una ricetta che non è certo dietetica ma ricca di sapori e ottima per una colazione importante.

panc miele B

5.0 from 1 reviews
Pancakes alle nocciole e miele
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Ricchi pancakes farciti di burro alle nocciole e cannella con miele
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: internazionale
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per i pancakes:
  • 160 g farina autolievitante
  • 1 uovo
  • 50 g zucchero
  • 120 g yogurt bianco
  • 60 g panna
  • 220 g latte
  • 3 cucchiai di burro sciolto
  • 1 pizzico di sale
  • Per il burro:
  • 100 g nocciole tostate
  • 2 cucchiaini di cannella macinata
  • 50 g zucchero
  • 80 g burro morbido
  • Per finire
  • Miele d'acacia
Spiegazione
  1. Preparate l'impasto dei pancakes mescolando con una frusta tutti gli ingredienti e facendolo riposare poi per 30 minuti.
  2. Nel frattempo preparate il burro alle nocciole mescolando il burro morbido, non sciolto , con lo zucchero e con le nocciole tritate finemente, fatene una crema e tenetela da parte.
  3. Scaldate una piastra o una padella antiaderente, passate un velo di burro e preparate i pancakes versando un mestolo piccolo di impasto sulla piastra, quando comincia a formare delle bollicine giratelo con una spatola e cuocete l'altro lato. Mettete su un piatto e spalmatelo con il burro di nocciole, poi continuate con un altro pancake e mettetelo sopra, così da formare una pila. Per ultimo versate del miele sopra a tutto, servite caldo.

panc miele D