Crostata di crema cotta, un salto nel passato.

crema cotta dall'alto

Non sono proprio una ragazzina e quando ero piccola i dolci erano più semplici. Si c’erano le torte con creme tipo la Saint’Honorè ma si mangiavano solo per le feste, per la domenica o qualche altra occasione c’erano dei dolci meno elaborati.

crema cotta su alzata

A Varese c’era la tradizione delle vassoio di paste la domenica, non so se si usi ancora, ma io ricordo mio papà che la domenica mattina partiva per la pasticceria e tornava sempre con un vassoio di salatini e uno di pasticcini di Zamberletti, la nota pasticceria di Varese.

In questo vassoio di paste miste, oltre a cannoncini e bignè c’erano le creme cotte. Delle tortine di pasta frolla morbida con un ripieno di crema. Questi dolci ormai si vedono poco, si usano di più le mousse o dolci più elaborati ma per me è ancora uno dei dolci più buoni, sarà perchè mi ricorda la mia infanzia.

crema cotta a fette

Crostata di crema cotta.
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: Italiana
Porzioni: torta da 18 cm
Ingredienti
  • Per la frolla :
  • 200 g farina 00
  • 150 g burro pomata
  • 150 g zucchero semolato
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 1 pizzico di sale
  • scorza di limone
  • Per la crema :
  • 250 ml latte intero
  • 2 tuorli
  • 50 g zucchero
  • 30 g farina 00
  • 1 cucchiaio di rum ( io uso anche il cointreau )
  • 1 stecca di vaniglia
  • 20 g burro
Spiegazione
  1. Per la pasta :
  2. Sbattere l'uovo e il tuorlo con lo zucchero con una frusta, poi aggiungere la scorza grattugiata del limone e il sale.
  3. Unire il burro morbido e la farina. Far riposare in frigo ben coperto per almeno 30-40 minuti.
  4. Intanto preparate la crema:
  5. Fate bollire il latte con il bacello di vaniglia inciso sulla lunghezza, In una ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero, poi unite la farina, il rum, e un poco di latte caldo, mescolate bene poi unite il resto del latte. Rimettete tutto nel pentolino del latte e fate addensare la crema mescolando.
  6. Quando la crema è pronta mettetela in una ciotola, mettete sopra il burro a pezzetti così che si sciolga e non faccia formare la pellicina . ( Questo è un accorgimento della vecchia scuola, ora si usa la pellicola a contatto per risolvere questo problema ). Mettete a raffreddare.
  7. Ora potete decidere se fare una sola torta o delle tartellette.
  8. Se fate una sola torta imburrate uno stampo da 18 cm . Dividete la pasta in 2 parti da ⅓ e ⅔.
  9. Con la parte più grande foderate la tortiera, la pasta sarà piuttosto morbida quindi vi consiglio di stenderla tra 2 fogli di carta forno o di pellicola , bucherellate il fondo e riempitelo con la crema fredda. Con l'altra parte della pasta fate un disco per coprire completamente la tortiera.
  10. Sigillate ben i bordi e cuocete in forno a 190° per circa 40 minuti, finchè sarà dorata ma non troppo scura.
  11. Fate raffreddare nello stampo, poi servitela cosparsa di zucchero a velo.
  12. Se invece fate delle tartellette piccole cuocete a 180° per circa 25 minuti .

 

La ricetta ce l’ho da tantissimo, non so sinceramente da dove arrivi, è annotata sul mio libro delle ricette da almeno 35 anni, ma io la trovo buonissima.

crema cotta dall'alto

Cosa dite ci prendiamo un caffè insieme con un pezzetto di crema cotta ?

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    gisella
    18 maggio 2018 at 20:09

    grazieeeee! Domenica la provo a fare 😋😋😋

  • Leave a Reply

    Rate this recipe:  

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.