I dolci della mia infanzia, il pan meino.

Qualche giorno fa era San Giorgio e qui a Varese, un’iniziativa del comune ha riportato nei panifici la tradizione del pan meino, un dolce povero, fatto con farina gialla e che per tradizione veniva fatto il 23 aprile, San Giorgio , protettore dei lattai, giorno in cui si firmavano i contratti  per le forniture dell’anno e si festeggiava  con pan meino e panna fresca.
Questa cosa mi ha fatto ricordare la mia infanzia ,quando mia mamma andava dalla Signora Melia , la nostra prestinaia e ci comprava questi dolci , ne comprava tanti di questi bellissimi dischi dorati con lo zucchero a velo sopra e la sera li mangiavamo con delle gran tazze di latte, era  una delle cose più buone del mondo, per una sera si trasgredivano le regole e si potevano mangiare solo latte e dolci.Purtroppo non ho la ricetta della signora Melia, ma questa versione la trovo altrettanto buona .
Ci sono tante varianti di questo dolce, con lievito di birra o lievito per dolci, con o senza fiori di sambuco, ma questa è quella che mi piace di più .
 ….e io questa sera mi mangio latte e pan meino….come una volta.

Per circa 10 pezzi
190 gr farina bianca 00
290 gr farina giallo fioretto ( quella fine per dolci )
150 gr burro sciolto
150 gr zucchero
    3 uova
    1 bustina lievito per dolci
    1 pizzico di sale
    1 bustina di vanillina
zucchero velo e zucchero semolato per decorare.

Sbattere bene le uova con lo zucchero , poi aggiugere il burro ormai freddo, la vanillina, il sale e poi le due farine.
Otterrete un composto morbido e vellutato.
Fate riposare in frigorifero per mezz’ora, poi fatene delle palline da circa 60 gr e sciacciatele fino ad ottenere dei dischetti di circa 2 cm di altezza . Metteteli su una placca da forno distanziati, e spolverateli con zucchero semolato e zucchero a velo .
Cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti.

Con questo post partecipo al contest Il Sapore dei Ricordi di “La cucina leggera”:

 

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Francesca Calì
    27 aprile 2013 at 11:43

    Ciaooo grazie del racconto, grazie della ricetta ti inserisco e ti auguro in bocca al lupo 🙂

  • Reply
    Briciole di Bontà
    27 aprile 2013 at 12:21

    Deve essere veramente buono!! semplice e genuino!

  • Reply
    Chiara Giglio
    27 aprile 2013 at 21:20

    non li ho mai assaggiati , mi segno la ricetta, voglio provarli ! buona domenica !

    • Reply
      inthemoodforpies
      28 aprile 2013 at 15:28

      Vanno mangiati con una bella tazza di latte o un buon vino dolce .

  • Reply
    Enrica - Vado...in CUCINA
    28 aprile 2013 at 9:26

    ciao, adoro i biscotti e questi non li ho mai fatti, salvo la tua ricetta, se ti va passa dalla mia cucina c'è un premio per te 😉

    • Reply
      inthemoodforpies
      28 aprile 2013 at 15:30

      Grazie, appena riesco a far funzionare il pc faccio tutto, adesso uso il cellulare e non è facilissimo

  • Reply
    cristina b.
    28 aprile 2013 at 15:14

    bellissimi i biscotti e bellissimo il racconto 🙂

  • Reply
    Giovanna Milone
    22 aprile 2014 at 21:12

    Li farò. Bel racconto! 🙂

  • Reply
    Biscotti di mais
    30 aprile 2015 at 18:40

    […] Se volete un’altra ricetta con la farina di mais, qui trovate i pan meini. […]

  • Leave a Reply